File: intro.1

package info (click to toggle)
man-pages-it 2.80-3
  • links: PTS
  • area: main
  • in suites: lenny, squeeze, wheezy
  • size: 1,660 kB
  • ctags: 13
  • sloc: makefile: 109
file content (298 lines) | stat: -rw-r--r-- 9,746 bytes parent folder | download | duplicates (2)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42
43
44
45
46
47
48
49
50
51
52
53
54
55
56
57
58
59
60
61
62
63
64
65
66
67
68
69
70
71
72
73
74
75
76
77
78
79
80
81
82
83
84
85
86
87
88
89
90
91
92
93
94
95
96
97
98
99
100
101
102
103
104
105
106
107
108
109
110
111
112
113
114
115
116
117
118
119
120
121
122
123
124
125
126
127
128
129
130
131
132
133
134
135
136
137
138
139
140
141
142
143
144
145
146
147
148
149
150
151
152
153
154
155
156
157
158
159
160
161
162
163
164
165
166
167
168
169
170
171
172
173
174
175
176
177
178
179
180
181
182
183
184
185
186
187
188
189
190
191
192
193
194
195
196
197
198
199
200
201
202
203
204
205
206
207
208
209
210
211
212
213
214
215
216
217
218
219
220
221
222
223
224
225
226
227
228
229
230
231
232
233
234
235
236
237
238
239
240
241
242
243
244
245
246
247
248
249
250
251
252
253
254
255
256
257
258
259
260
261
262
263
264
265
266
267
268
269
270
271
272
273
274
275
276
277
278
279
280
281
282
283
284
285
286
287
288
289
290
291
292
293
294
295
296
297
298
.\" Copyright (c) 2002 Andries Brouwer <aeb@cwi.nl>
.\"
.\" Permission is granted to make and distribute verbatim copies of this
.\" manual provided the copyright notice and this permission notice are
.\" preserved on all copies.
.\"
.\" Permission is granted to copy and distribute modified versions of this
.\" manual under the conditions for verbatim copying, provided that the
.\" entire resulting derived work is distributed under the terms of a
.\" permission notice identical to this one.
.\" 
.\" Since the Linux kernel and libraries are constantly changing, this
.\" manual page may be incorrect or out-of-date.  The author(s) assume no
.\" responsibility for errors or omissions, or for damages resulting from
.\" the use of the information contained herein.  The author(s) may not
.\" have taken the same level of care in the production of this manual,
.\" which is licensed free of charge, as they might when working
.\" professionally.
.\" 
.\" Formatted or processed versions of this manual, if unaccompanied by
.\" the source, must acknowledge the copyright and authors of this work.
.\"
.\" 2007-10-23 mtk Added intro paragraph about section, plus a paragraph
.\"     about exit status values.
.\"
.\" Aggiornamento a man-pages-2.11 di Giulio Daprel� <giulio@pluto.it>
.\" novembre 2005
.\"
.\" Aggiornamento a man-pages-2.68 di Elisabetta Galli <lab@kkk.it>
.\" novembre 2007
.\"
.TH INTRO 1 - 15 novembre 2007 "Linux" "Linux User's Manual"
.SH NOME
intro \- Introduzione ai comandi utente
.SH DESCRIZIONE
La sezione 1 del manuale descrive i comandi e gli strumenti per l'utente,
per esempio gli strumenti per manipolare i file, le shell, i compilatori,
i browser web, i visualizzatori e gli editor di file e di immagini, e cos� via.

Tutti i comandi producono un valore di stato quando terminano.
Questo valore pu� essere testato (per esempio in molte shell la variabile
.I $?
contiene lo stato dell'ultimo comando eseguito)
per controllare se il comando � stato completato con successo.
Per convenzione uno stato di uscita zero indica il successo,
mentre uno stato diverso da zero significa che il comando non ha avuto successo.
(Si possono trovare dettagli sugli stati di uscita in
.BR wait (2).)
Uno stato di uscita diverso da zero � compreso tra 1 e 255, e molti comandi
usano diversi valori per gli stati di uscita per indicare il motivo per cui
il comando � fallito.
.SH NOTES
Linux � una variante di Unix, e come prima approssimazione
tutti i comandi utente sotto Unix lavorano precisamente nello stesso 
modo sotto Linux (e FreeBSD e molti altri sistemi tipo Unix).
.LP
Sotto Linux ci sono GUI (interfacce grafiche utente), in cui si pu�
puntare, cliccare e trascinare, e, si spera, completare il lavoro senza
leggere prima tonnellate di documentazione.
L'ambiente Unix tradizionale
� una CLI (interfaccia a linea di comando), in cui si digitano comandi
per dire al computer cosa fare.
Ci� � pi� rapido e pi� potente,
ma � necessario scoprire quali siano i comandi.
Di seguito il minimo essenziale per partire.
.SS "Login"
Per iniziare a lavorare probabilmente bisogner� prima eseguire il login,
che significa dare i propri nome utente e password.
Si veda anche
.BR login (1).
Il programma
.I login
avvia una
.I shell
(interprete dei comandi) per l'utente.
In caso di login grafico si accede a uno schermo con menu o icone
e un click del mouse avvier� una shell in una finestra.
Vedere anche
.BR xterm (1).
.SS "La shell"
I comandi si digitano nella
.IR shell ,
l'interprete dei comandi.
La shell non � incorporata nel sistema, � solo un programma,
e l'utente pu� cambiare la propria shell.
Ciascuno ha la sua favorita.
Quella standard si chiama
.IR sh .
Vedere anche
.BR ash (1),
.BR bash (1),
.BR csh (1),
.BR zsh (1),
.BR chsh (1).
.LP
Una sessione pu� essere cos�

.RS
.nf
.BI "knuth login: " aeb
.BI "Password: " ********
.BI "% " date
Tue Aug  6 23:50:44 CEST 2002
.BI "% " cal
     August 2002
Su Mo Tu We Th Fr Sa
             1  2  3
 4  5  6  7  8  9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

.BI "% " ls
bin  tel
.BI "% " "ls \-l"
total 2
drwxrwxr-x   2 aeb       1024 Aug  6 23:51 bin
-rw-rw-r--   1 aeb         37 Aug  6 23:52 tel
.BI "% " "cat tel"
maja    0501-1136285
peter   0136-7399214
.BI "% " "cp tel tel2"
.BI "% " "ls \-l"
total 3
drwxr-xr-x   2 aeb       1024 Aug  6 23:51 bin
-rw-r--r--   1 aeb         37 Aug  6 23:52 tel
-rw-r--r--   1 aeb         37 Aug  6 23:53 tel2
.BI "% " "mv tel tel1"
.BI "% " "ls \-l"
total 3
drwxr-xr-x   2 aeb       1024 Aug  6 23:51 bin
-rw-r--r--   1 aeb         37 Aug  6 23:52 tel1
-rw-r--r--   1 aeb         37 Aug  6 23:53 tel2
.BI "% " "diff tel1 tel2"
.BI "% " "rm tel1"
.BI "% " "grep maja tel2"
maja    0501-1136285
.B "% "
.fi
.RE
e a questo punto digitando Control-D si termina la sessione.
Il carattere
.B "% "
in questo caso � il prompt dei comandi \(cio� il modo della shell di indicare che � pronta
per il prossimo comando).
Il prompt pu� essere personalizzato in
moltissimi modi, includendo cose come nome utente,
nome macchina, directory attuale, ora, ecc.
Un'assegnazione PS1="Cosa faccio ora, capo? "
cambierebbe il prompt come indicato.
.LP
Vediamo che ci sono comandi
.I date
(che fornisce data e ora), e
.I cal
(che fornisce un calendario).
.LP
Il comando
.I ls
elenca i contenuti della directory attuale \(cio� elenca i file
presenti).
Con l'opzione \-l fornisce un elenco lungo,
che include proprietario, dimensione e data del file, e i 
permessi degli utenti per modificare o cambiare il file.
Per esempio il file "tel" � lungo 37 byte, il proprietario � aeb
che pu� leggerlo e scriverlo, altri possono solo leggerlo.
Proprietario e permessi possono essere cambiati dai comandi
.I chown
e
.IR chmod .
.LP
Il comando
.I cat
visualizzer� il contenuto di un file.
(Il nome viene da "concatenate and print": tutti i file indicati come 
parametri sono concatenati e inviati allo "standard output", che qui
� il terminale video.)
.LP
Il comando
.I cp
(da "copy") copier� un file.
D'altra parte il comando
.I mv
(da "move") si limita a rinominarlo.
.LP
Il comando
.I diff
elenca le differenze tra due file.
In questo caso non c'� output perch� non ci sono differenze.
.LP
Il comando
.I rm
(da "remove") cancella il file, e si faccia attenzione: � andato.
Nessun cestino per la carta straccia o altro.
Cancellato significa perso.
.LP
Il comando
.I grep
(da "g/re/p") trova le ricorrenze di una stringa in uno o pi� file.
In questo caso trova il numero di telefono di Maja.
.SS "Nomi di percorso e la directory attuale"
I file risiedono in un grande albero, la gerarchia dei file.
Ciascuno ha un
.I "nome di percorso"
che descrive il percorso dalla radice dell'albero (che � chiamata /)
al file.
Per esempio, un nome di percorso completo potrebbe essere /home/aeb/tel.
Usare sempre nomi di percorso completi non sarebbe conveniente, e il 
nome di un file nella directory attuale potrebbe essere abbreviato dando
solo l'ultimo componente.
Questa � la ragione per cui "/home/aeb/tel" pu� essere abbreviato
in "tel" quando la directory attuale � "/home/aeb".
.LP
Il comando
.I pwd
stampa la directory attuale.
.LP
Il comando
.I cd
cambia la directory attuale.
Si provi "cd /" e "pwd" e "cd" e "pwd".
.SS "Directory"
Il comando
.I mkdir
crea una nuova directory.
.LP
Il comando
.I rmdir
rimuove una directory se essa � vuota, altrimenti si lamenta.
.LP
Il comando
.I find
(con una sintassi piuttosto barocca) trover� file con il nome dato
o con altre propriet�. Per esempio "find . \-name tel" trover�
il file "tel" a partire dalla directory attuale (che � chiamata ".").
E "find / \-name tel" far� lo stesso, ma partendo dalla radice
dell'albero. Ricerche ampie su un disco di molti GB richiederanno tempo,
e potrebbe essere meglio usare
.BR locate (1).
.SS "Dischi e Filesystem"
Il comando
.I mount
attaccher� il file system presente su un disco (o floppy, o CDROM o altro)
alla grande gerarchia del file system. E
.I umount
lo stacca di nuovo.
Il comando
.I df
informer� su quanto spazio � ancora libero sul disco.
.SS "Processi"
Su un sistema Unix molti processi degli utenti e di sistema sono in 
funzione contemporaneamente. Quello che si sta utilizzando funziona in
.IR primo piano ,
gli altri sullo
.IR sfondo .
Il comando
.I ps
visualizzer� i processi attivi e i numeri a loro
associati.
Il comando
.I kill
permette di sbarazzarsene. Senza opzioni � una richiesta
amichevole: per favore vattene. E "kill \-9" seguito dal numero del
processo terminer� immediatamente il processo stesso.
I processi in primo piano possono spesso essere interrotti digitando Control-C.
.SS "Ottenere informazioni"
Esistono migliaia di comandi, ciascuno con molte opzioni.
I comandi tradizionali sono documentati nelle
.IR "pagine di manuale" ,
(come questa), dunque il comando "man kill" documenter� l'uso
del comando "kill" (e "man man" documenter� il comando "man").
Il programma
.I man
invia il testo a qualche
.IR paginatore ,
di solito
.IR less .
Premere la barra spaziatrice per andare alla pagina successiva, premere q per uscire.
.LP
Nella documentazione � abitudine fare riferimento alle pagine di manuale
indicando nome e numero di sezione, come in
.BR man (1).
Le man page sono concise, e permettono di trovare rapidamente qualche 
dettaglio dimenticato. Per i nuovi arrivati � utile un testo 
introduttivo con pi� esempi e spiegazioni.
.LP
Molto del software GNU/FSF � fornito con file info. Digitare "info info"
per un'introduzione all'uso del programma "info".
.LP
Argomenti speciali sono spesso trattati in HOWTO. Guardare in
.I /usr/share/doc/howto/en
e usare un browser se vi si trovano file in HTML.
.\"
.\" Esempi reali? Sezioni separate per cat, cp, ...?
.\" gzip, bzip2, tar, rpm
.SH "VEDERE ANCHE"
.BR standards (7)