File: rlogin.1

package info (click to toggle)
man-pages-it 2.80-3
  • links: PTS
  • area: main
  • in suites: lenny, squeeze, wheezy
  • size: 1,660 kB
  • ctags: 13
  • sloc: makefile: 109
file content (181 lines) | stat: -rwxr-xr-x 5,738 bytes parent folder | download | duplicates (3)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42
43
44
45
46
47
48
49
50
51
52
53
54
55
56
57
58
59
60
61
62
63
64
65
66
67
68
69
70
71
72
73
74
75
76
77
78
79
80
81
82
83
84
85
86
87
88
89
90
91
92
93
94
95
96
97
98
99
100
101
102
103
104
105
106
107
108
109
110
111
112
113
114
115
116
117
118
119
120
121
122
123
124
125
126
127
128
129
130
131
132
133
134
135
136
137
138
139
140
141
142
143
144
145
146
147
148
149
150
151
152
153
154
155
156
157
158
159
160
161
162
163
164
165
166
167
168
169
170
171
172
173
174
175
176
177
178
179
180
181
.\" Copyright (c) 1983, 1990, 1993
.\"	The Regents of the University of California.  All rights reserved.
.\"
.\" Redistribution and use in source and binary forms, with or without
.\" modification, are permitted provided that the following conditions
.\" are met:
.\" 1. Redistributions of source code must retain the above copyright
.\"    notice, this list of conditions and the following disclaimer.
.\" 2. Redistributions in binary form must reproduce the above copyright
.\"    notice, this list of conditions and the following disclaimer in the
.\"    documentation and/or other materials provided with the distribution.
.\" 4. Neither the name of the University nor the names of its contributors
.\"    may be used to endorse or promote products derived from this software
.\"    without specific prior written permission.
.\"
.\" THIS SOFTWARE IS PROVIDED BY THE REGENTS AND CONTRIBUTORS ``AS IS'' AND
.\" ANY EXPRESS OR IMPLIED WARRANTIES, INCLUDING, BUT NOT LIMITED TO, THE
.\" IMPLIED WARRANTIES OF MERCHANTABILITY AND FITNESS FOR A PARTICULAR PURPOSE
.\" ARE DISCLAIMED.  IN NO EVENT SHALL THE REGENTS OR CONTRIBUTORS BE LIABLE
.\" FOR ANY DIRECT, INDIRECT, INCIDENTAL, SPECIAL, EXEMPLARY, OR CONSEQUENTIAL
.\" DAMAGES (INCLUDING, BUT NOT LIMITED TO, PROCUREMENT OF SUBSTITUTE GOODS
.\" OR SERVICES; LOSS OF USE, DATA, OR PROFITS; OR BUSINESS INTERRUPTION)
.\" HOWEVER CAUSED AND ON ANY THEORY OF LIABILITY, WHETHER IN CONTRACT, STRICT
.\" LIABILITY, OR TORT (INCLUDING NEGLIGENCE OR OTHERWISE) ARISING IN ANY WAY
.\" OUT OF THE USE OF THIS SOFTWARE, EVEN IF ADVISED OF THE POSSIBILITY OF
.\" SUCH DAMAGE.
.\"
.\" Traduzione da inetutils-1.4.2 di Giulio Daprel� <giulio@pluto.it>
.\" gennaio 2006
.\"
.\"	@(#)rlogin.1	8.2 (Berkeley) 4/29/95
.\"
.Dd 29 Aprile 1995
.Dt RLOGIN 1
.Os BSD 4.2
.Sh NOME
.Nm rlogin
.Nd login remoto
.Sh SINTASSI
.Nm rlogin
.Op Fl 8EKLdx
.Op Fl e Ar char
.Op Fl k Ar realm
.Op Fl l Ar username
.Ar host
.Nm rlogin
.Op Fl 8EKLdx
.Op Fl e Ar char
.Op Fl k Ar realm
.Ar username@host
.Sh DESCRIZIONE
.Nm Rlogin
avvia una sessione terminale su un host remoto
.Ar host  .
.Pp
.Nm Rlogin
tenta prima di usare il meccanismo di autenticazione Kerberos, descrito 
sotto. Se l'host remoto non supporta Kerberos viene usato il meccanismo 
standard standard Berkeley
.Pa rhosts
di autorizzazione.
Le opzioni sono come segue:
.Bl -tag -width flag
.It Fl 8
L'opzione
.Fl 8
consente un percorso di input dati a otto bit; altrimenti i bit di
parit� sono eliminati, ad eccezione di quando i caratteri di stop e 
start sul lato remoto sono differenti da
^S/^Q .
.It Fl E
L'opzione
.Fl E
inibisce il riconoscimento dei caratteri escape.
Quando usata con l'opzione
.Fl 8
questo fornisce una connessione completamente trasparente.
.It Fl K
L'opzione
.Fl K
disabilita l'autenticazione Kerberos.
.It Fl L
L'opzione
.Fl L
permette alla sessione rlogin di funzionare in modo ``litout'' (vedere
.Xr tty 4 ).
.It Fl d
L'opzione
.Fl d
abilita il socket debugging (vedere
.Xr setsockopt 2 )
sui socket TCP usati per la comunicazione con l'host remoto.
.It Fl e
L'opzione
.Fl e
permette all'utente di specificare il carattere di escape, che per 
default � ``~''.
Questa specificazione pu� essere come carattere letterale, o come valore 
ottale nella forma \ennn.
.It Fl k
L'opzione
.FL k
richiede a rlogin di ottenere dei ticket per l'host remoto
nel regno
.Ar realm
invece di determinare il regno dell'host remoto tramite
.Xr krb_realmofhost  3  .
.It Fl x
L'opzione
.Fl x
abilita la cifratura
.Tn DES
per tutti i dati passati attraverso la sessione
rlogin.
Questo pu� avere un impatto sul tempo di risposta e sull'utilizzo della
.Tn CPU,
ma fornisce un incremento di sicurezza.
.El
.Pp
Una linea nella forma ``<escape char>.'' disconnette dall'host remoto.
Similarmente la linea ``<escape char>^Z'' sospender� la sessione
.Nm rlogin,
e ``<escape char><delayed-suspend char>'' sospende la porzione invio
di rlogin, ma permette l'output dal sistema remoto.
Per default, il carattere tilde (``~'') � il carattere di escape, e
normalmente control-Y (``^Y'') � il carattere delayed-suspend.
.Pp
Tutti gli eco avvengono sul sito remoto, in modo che (tranne che per i 
ritardi)
.Nm rlogin
sia trasparente.
Il controllo del flusso attraverso ^S/^Q e il flusso di input e output 
sugli interrupts sono gestiti correttamente.
.Sh AUTENTICAZIONE KERBEROS
Ciascun utente pu� avere un elenco privato di autorizzazione nel file
.Pa .klogin
nella propria directory home.
Ciascuna linea in questo file pu� contenere un nome principale Kerberos 
nella forma
.Ar principal.instance@realm  .
Se l'utente originante � autenticato su uno dei primari nominati in
.Pa .klogin ,
viene garantito l'accesso all'account.
All'
.Ar accountname.@localrealm
primario � garantito accesso se non c'� nessun file
.Pa .klogin .
Altrimenti apparir� una richiesta di login e password sulla macchina 
remota come in
.Xr login  1  .
Per evitare certi priblemi di sicurezza, il file
.Pa .klogin
deve appartenere all'utente remoto.
.Pp
Se l'autenticazione Kerberos fallisce viene stampato un messaggio di 
avviso e in alternativa viene usato il Berkeley
.Nm rlogin .
.Sh AMBIENTE
La seguente variabile d'ambiente � utilizzata da
.Nm rlogin :
.Bl -tag -width TERM
.It Ev TERM
Determina il tipo di terminale utente.
.El
.Sh VEDERE ANCHE
.Xr rsh 1 ,
.Xr kerberos 3 ,
.Xr krb_sendauth 3 ,
.Xr krb_realmofhost 3
.Sh HISTORY
Il comando
.Nm rlogin
� apparso in
.Bx 4.2 .
.Sh BUG
.Nm Rlogin
sar� sostituito da
.Xr telnet  1
nel prossimo futuro.
.Pp
More of the environment should be propagated.