File: suse.html

package info (click to toggle)
pj-9805 1.0-1
  • links: PTS
  • area: main
  • in suites: potato
  • size: 396 kB
  • ctags: 24
  • sloc: makefile: 39; sh: 18
file content (167 lines) | stat: -rw-r--r-- 7,053 bytes parent folder | download
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42
43
44
45
46
47
48
49
50
51
52
53
54
55
56
57
58
59
60
61
62
63
64
65
66
67
68
69
70
71
72
73
74
75
76
77
78
79
80
81
82
83
84
85
86
87
88
89
90
91
92
93
94
95
96
97
98
99
100
101
102
103
104
105
106
107
108
109
110
111
112
113
114
115
116
117
118
119
120
121
122
123
124
125
126
127
128
129
130
131
132
133
134
135
136
137
138
139
140
141
142
143
144
145
146
147
148
149
150
151
152
153
154
155
156
157
158
159
160
161
162
163
164
165
166
167
<!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//W3C//DTD HTML 3.2//EN">
<HTML>
<HEAD>
<TITLE>SuSE Linux 5.1</TITLE>
</HEAD>

<BODY LINK="#0000ff" VLINK="#0000ff" ALINK="#0000ff" BGCOLOR="#ffffff">

<TABLE BORDER=0 CELLPADDING=0 WIDTH=100%>
<TR>

<TD ALIGN=left BGCOLOR="#ffffff">
<A HREF="linus.html">
<IMG ALT="[precedente]" SRC="pj_images/a_left.gif" BORDER=0></A>
</TD>

<TD ALIGN=center BGCOLOR="#cccccc">
<FONT COLOR="#00ff00">
<A HREF="linus.html">Interv. Linus</A>
- <A HREF="index.html">Copertina</A> -
<A HREF="day.html">Resoc. NScape</A>
</FONT>
</TD>

<TD ALIGN=right BGCOLOR="#ffffff">
<A HREF="day.html">
<IMG ALT="[successivo]" SRC="pj_images/a_right.gif" BORDER=0></A>
</TD>

</TR>
</TABLE>


<P ALIGN=right>
<FONT SIZE=+3 COLOR="#ff0000">
<EM>Recensione</EM>
</FONT>
<HR>

<P ALIGN=center>
<FONT SIZE=+3 COLOR="#0000FF">Recensione: SuSE Linux 5.1
</FONT>
</P>


<P>Recensire una distribuzione &egrave; sempre una fonte di numerose difficolt&agrave;, a
causa delle diverse filosofie realizzative che spingono i progettisti alla
scelta dei pacchetti, nelle procedure di boot e cos&igrave; via. Tali differenze
nascono dal fatto che esistono molti diversi mercati per Linux---l'utente
privato, il desktop aziendale, il server internet/intranet e cos&igrave; via. La
SuSE &egrave; una distribuzione Linux commerciale, basata sul sistema di pacchetti
RPM (creato e utilizzato dalla Red&nbsp;Hat). Arriva in una elegante (e
voluminosa) scatola, contenente il manuale di installazione, il floppy di
boot e un set di cdrom contenenti la distribuzione vera e propria, un cd
contenente una distribuzione ``live'' per fare i test senza doverla
installare sull'hard disk e due cd di software vario, gi&agrave; pronto in
pacchetti rpm.</P>

<P>La versione recensita installa un kernel 2.0.32, con patch applicate per
correggere gli ultimi ``buchi'', come l'attacco chiamato Teardrop e per
aggirare il problema dei processori pentium chiamato F00F (e che causa il
blocco totale del processore). La procedura di installazione &egrave; seguita passo
passo dallo splendido manuale, partendo dalle fasi iniziali di
partizionamento del disco rigido, la convivenza con dos e windows, la fase
di boot fino all'utilizzo dello YaST (Yet another Setup Tool) vero cuore
della SuSE.</P>

<P>Tramite lo YaST viene effettuata la scelta delle partizioni, la
configurazione hardware e di rete, la creazione e cancellazione degli utenti
e la gestione dei pacchetti rpm. Tutta questa messe di opzioni viene
presentata in modo molto semplice, con menu comprensibili e con un sistema
di configurazione automatica a posteriori che provvede a mandare una mail
all'amministratore del sistema per segnalare eventuali problemi o
semplicemente l'avvenuta riconfigurazione.</P>

<P>Molto interessante la parte relativa alla configurazione della rete, che
non privilegia la ethernet come mezzo di networking principale (come fa la
slackware ad esempio) ma che permette semplicemente di assegnare un
indirizzo IP a un device, che sia una delle seriali, la ethernet o ogni
altro device supportato da Linux. La gestione della macchina in generale
risulta tutta effettuabile da dentro lo YaST, e questo consente ai neofiti
di affacciarsi alle procedure di amministrazione del sistema in modo
totalmente indolore.</P>

<P>Oltre allo YaST, il punto di forza della distribuzione sta a mio avviso
nel manuale, completo oltre ogni dire. Comprende ad esempio dei capitoli
sull'emulatore dos e su diversi altri emulatori, una guida ai vari moduli
del kernel e persino la pagina di manuale dell'e2fsck, utilissima nel caso
in cui sia necessario recuperare una partizione ``problematica'' con un
disco di recovery e in cui non sia quindi utilizzabile il comando man. Anche
la scelta e la variet&agrave; dei pacchetti &egrave; notevole, comprendendo ad esempio il
KDE (un completo ambiente grafico, simile come impostazione al desktop di
Windows 95 o dell'OS/2), il JDK 1.1.3 (l'insieme dei tool di sviluppo per il
linguaggio Java della Sun), diversi giochi e cos&igrave; via.</P>

<P>Molto apprezzata &egrave; la scelta di pacchetti contenenti manuali e
documentazione varia, come il pacchetto che contiene tutte le pagine man dei
programmi presenti sul cd (e che consente quindi di leggere la
documentazione di un programma prima di installarlo) e in particolare il
pacchetto contenente tutti gli RFC (Request For Comment), ossia gli standard
dei vari protocolli usati su internet (e molto altro).</P>

<P>Gli RFC in particolare sono fondamentali se si vuole comprendere
realmente il funzionamento dei vari protocolli di internet, per chi sviluppa
software che utilizzi tali protocolli o per chi vuole risolvere particolari
problemi di configurazione. Oltre alla documentazione standard disponibile
su internet &egrave; stato aggiunto anche il completo database di supporto della
SuSE, ossia l'elenco dei problemi riscontrati dagli utenti con la soluzione.
Tale database (disponibile in inglese e tedesco) risulta particolarmente
utile per tutte quelle piccole cose che normalmente non vengono chiarite
nella documentazione o negli howto.</P>

<P>L'unico punto su cui mi sento di criticare la SuSE &egrave; nella configurazione
dei diversi window manager (peraltro ottimamente gestiti tramite il susewm,
un gestore integrato per i diversi window manager installati sulla
macchina). Tale configurazione non risulta infatti particolarmente
``brillante'' dal punto di vista estetico, anche se nella configurazione dei
men&ugrave; rivela la stessa cura riservata al resto della distribuzione.</P>

<P>Per concludere, la SuSE rappresenta una ottima distribuzione, ideale
specialmente per gli uffici che vogliono una distribuzione semplice da
installare e supportata commercialmente, o per chi deve realizzare un server
internet/intranet. Rappresenta una buona scelta complessiva, con uno
splendido manuale e una buona scelta di pacchetti da installare; magari non
incontrer&agrave; i gusti di chi &egrave; abituato alla relativa libert&agrave; di una
distribuzione come la slackware, o per chi ama compilarsi tutti i pacchetti
a mano; ma rappresenta un passo avanti nell'introduzione di Linux in quegli
ambienti in cui il manuale e il supporto commerciale sono elementi
fondamentali.</P>

<P><EM>(La versione recensita &egrave; acquistabile dalla CD Eurom, raggiungibile
all'indirizzo <A HREF="mailto:info@cdeurom.com">info@cdeurom.com</A>, che ha
messo a disposizione la copia per la recensione)</EM></P>


<P ALIGN=RIGHT>di
<A HREF="mailto:cdaffara@conecta.it">Carlo Daffara</A>
</P>


<HR>
<TABLE BORDER=0 CELLPADDING=0 WIDTH=100%>
<TR>

<TD ALIGN=left BGCOLOR="#ffffff">
<A HREF="linus.html">
<IMG ALT="[precedente]" SRC="pj_images/a_left.gif" BORDER=0></A>
</TD>

<TD ALIGN=center BGCOLOR="#cccccc">
<FONT COLOR="#00ff00">
<A HREF="linus.html">Interv. Linus</A>
- <A HREF="index.html">Copertina</A> -
<A HREF="day.html">Resoc. NScape</A>
</FONT>
</TD>

<TD ALIGN=right BGCOLOR="#ffffff">
<A HREF="day.html">
<IMG ALT="[successivo]" SRC="pj_images/a_right.gif" BORDER=0></A>
</TD>

</TR>
</TABLE>

</BODY>
</HTML>